Quando in un bosco ne percepisci la bellezza e diventi tutt'uno con il bosco, allora, intuitivamente, sei in armonia e in pace con le Dee e con gli Dei. Essi sono parte della nostra vera natura, la nostra Natura Profonda, e quando siamo separati dalla nostra vera natura, viviamo nella paura. Percepire questa normalità vuol dire dare un senso reale al vivere che è insito in tutte le cose.

Intraprendere la Via Romana al Divino significa iniziare un percorso di risveglio: praticando l'attenzione e la consapevolezza continua ci incamminiamo lungo una strada sapendo che ciò che conta è il cammino per sè più che la destinazione.

When you, entering a forest, perceive the beauty of the forest and you feel to be in a complete harmony with it, then, intuitively, you are in peace with the Deities. They are an essential part of our real nature, our Deep Nature, and when we are separated by our real nature we live in the fear. Perceiving such normality means giving a real sense to our lives.

Undertaking the Roman Via to the Deities implies a path to awakening: with the practice of continuing consciousness and awareness we undertake our walking knowing that taking the path is more important than the destination itself
.

martedì 10 gennaio 2012

Versus Ianuli

Dimon em cante,
Dimon deiuo sub plecate.

O Zeul, ad oreso omnia.
Verom ad patulcie,
Cosmis es ianeos,
Ianes es duonos,
Ceros es Manos
Po meliosom regom.




INNO A GIANO

Cantatelo, il padre degli Dei;
supplicatelo il Dio degli Dei.

Oh, Sole, sorgi al mondo!
Alla porta del cielo, o tu che apri!
sei il gentile portiere;
sei il buon Ianes,
sei il benefico generatore.....

di più "potenti Signori".


(Carmen Saliare)

2 commenti:

Ducass02 ha detto...

Un canto bellissimo! Dove si possono trovare altri testi di preghiere romane?

Carmelo Cannarella ha detto...

Caro amico,
esistono alcune raccolte molto dettagliate e complicate di preghiere romane, ma sono per "addetti ai lavori". Intendo dire che si tratta di opere destinate a studiosi di filologia o per latinisti "scatenati".
La raccolta che in questo momento mi viene in mente come più semplice, agevole ed utile per una consultazione non troppo erudita è la seguente:
Pighi G. B. "La preghiera romana" Ed. Victrix, 15€.
Si può reperire piuttosto facilmente in libreria.
Se mi venisse in mente qualcos'altro, ti farò sapere...